Vorrei cambiare vita ma... stai commettendo questo errore

vorrei cambiare vita ma non ci riesco
"Vorrei cambiare vita ma: non posso; ho paura; non ci riesco... ho perso lo scontrino". Etc etc. 

Sai qual è
 IL SECONDO motivo per il quale le persone non riescono a cambiare la propria vita (tralasciando il primo, ossia che spesso NON vogliono affatto)?

Ti stupirò con effetti speciali perché un errore cognitivo tipico dei "film di fantascienza".

Cosa intendo dire? Te lo spiego subito: vedrai, ti servirà.

Seguimi: hai mai pensato a come veniva rappresentato il futuro nei vecchi film?

Macchine volanti a vapore, astronavi, cyborg: nei vecchi film il 21° secolo era una banale versione ipertecnologica dell’epoca.

Ma il futuro, se c'è evoluzione, è sempre "altro" rispetto al passato e così, alla fine, le cose sono andate in modo ben diverso.

Da dove deriva questo errore di valutazione... 

...e in che modo questo errore ha a che fare con IL TUO FUTURO?

Spesso abbiamo la tendenza a ricondurre ogni evento alla nostra esperienza passata finendo per convincerci che qualcosa sia o meno possibile basandoci sui dati che abbiamo in memoria. 

Questo processo di tipo “induttivo” ci sprona a credere che ciò che è accaduto in passato tenderà a ripetersi in futuro. 

In altre parole, soprattutto se l’esperienza ha avuto un certo impatto emotivo, finiamo per generalizzare i risultati ottenuti e concludiamo che il futuro sarà la copia esatta del nostro passato. 

Il divertente paradosso è che basandoci sul passato per prevedere il futuro, finiamo per limitare la nostra possibilità di scelta ricreando davvero, ironia della sorte, gli eventi che in passato hanno caratterizzato la nostra vita. 

Ovviamente tutto questo NON dimostra la nostra capacità di previsione (di cui spesso siamo fermamente convinti), ma ci dice soltanto che compiendo continuamente le stesse scelte ricreiamo costantemente, come in un continuo déjà vu, gli stessi eventi.

Questo è uno dei meccanismi cognitivi più subdoli e "autosabotanti" in assoluto.

Se è vero che mettendo una mano sul fuoco ci si brucia ed funzionale esserne convinti senza necessariamente dover ripetere l'esperienza, non si può dire che sia altrettanto utile, per il solo fatto di aver commesso un errore,  trarre una conclusione definitiva sulle proprie possibilità: è oggettivamente scorretto.



Voglio darti un piccolo suggerimento per iniziare a cambiare vita: 

se vuoi generare un cambiamento permettiti di SOGNARE l’esperienza che desideri avere e poi, attraverso un ragionamento razionale basato sui dati di realtà, inizia ad avvicinartici senza pretendere di sapere fin dall'inizio quale sia la strada da seguire (chissà quanti modi esistono che nemmeno immagini e che puoi scoprire solo iniziando a camminare e provando qualcosa di diverso... spesso addirittura l'esatto contrario).


Per cambiare le cose non puoi essere troppo convinto delle tue doti di "veggente": apriti piuttosto alla possibilità che alla tua mappa del mondo manchino dei dati e iniziare a decidere quali esperienze vuoi prendendo le informazioni che ti servono direttamente dal futuro invece che (solo) dal tuo passato.

Ah, se ti sembra troppo complicato il primo passo è chiedere!


Un abbraccio, Marco.



0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)