Non sono io

Hai mai avuto la netta sensazione che la vita che stai vivendo non l'hai scelta tu e che ti sia letteralmente piovuta dal cielo?

Crediamo di scegliere quando, in realtà, il 90% del nostro tempo funzioniamo più come automi che come esseri umani.

Ci alziamo dal letto e pochi minuti dopo siamo al lavoro.


Non abbiamo rinnovato la nostra scelta, è un processo del tutto automatico e che ci mantiene all'interno di una vita che non ci piace.

Allo stesso tempo, cambiare, richiede sempre uno sforzo che, a meno di non toccare il fondo, non siamo quasi mai pronti a compiere.

Purtroppo però, quando viviamo una vita che NON riflette pienamente i nostri talenti, le nostre vocazioni, i nostri desideri e sogni, quella stessa vita si trasforma in una specie di prigione ed il contraccolpo sulla nostra felicità è enorme.


Ti alzi al mattino e sei felice di fare il tuo lavoro?

Torni a casa stanco ma allo stesso tempo rilassato e di buon umore?

Le persone intorno a te hanno un effetto positivo sul tuo stato d'animo?


Lo so, oggi la parola "felice" appare ai più del tutto "anacronistica" ed è proprio grazie a  questa condivisa condizione d'inibizione che molti esperti di crescita personale hanno fatto la propria fortuna, proponendo concetti aleatori di amore, energia, felicità, assertività, leadeship e motivazione che contano meno di quanto vogliano farci credere.

Ripeto: avere la vita che vuoi non dipende, per la maggior parte, da questi concetti (spesso obsoleti).

Nel mio lavoro, nel coaching e nei corsi, mi rendo spesso conto di come le persone sia fortemente limitate dal proprio passato e quanta poca chiarezza abbiano circa se stessi e il proprio futuro e di come queste due istanze siano collegate.

In realtà la maggior parte delle persone aspetta che qualcuno li venga a salvare e covano in cuor loro il segreto sogno che, senza alcun impegno da parte loro, da un giorno all'altro, tutto cambi.

Tutto questo è assolutamente normale...

...fino a quando non diventi consapevole di un piccolo e semplice cambio di paradigma che cambia tutto.

Quindi, ho una buona notizia per te!

Vuoi sapere qual è? te lo dico subito:

posso offrirti la vita che vuoi.

Hai capito bene: se vuoi posso renderti capace di salvarti da solo, senza di me.

A te sarà richiesto solo un piccolo contributo ( se relazionato con quello di cui potrai beneficiare.) in termini di tempo e di denaro.

Vuoi saperne di più su questo piccolo "miracolo" (che poi miracolo non è...) ?

Seguimi qui:

http://www.esprimi-te-stesso.blogspot.it/

Un abbraccio, Marco.

0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)