Coaching ed il segreto del successo

In realtà non è proprio IL segreto del successo, ma è comunque uno dei più importanti.

Durante una sessione di coaching ho fatto un complimento ad un mio cliente; più o meno suonava in questo modo:

"devi essere fiero di te stesso perché non sei cieco alle scale di grigio: per questo avrai successo".

Mi ha guardato come se lo stessi insultando!! Eh eh...

Tornando seri, di cosa sto parlando? Sto parlando dell'abilità di distinguere, valutare, apprezzare e tenere conto delle mezze misure.

Molte persone, in particolare i perfezionisti, tendono a stabilire il proprio valore o quello altrui come eccezionale o pessimo, insomma, massimo o minimo.

Inoltre, la cecità alle scale di grigio, non riguarda solo i processi di valutazione ed i criteri di soddisfacimento ma anche il tempo ed il cambiamento.

Spesso le persone non riescono a percepire il cambiamento come un processo costituito da una serie di passi successivi: vorrebbero fare un balzo immediato dallo stato attuale a quello desiderato e se occorrono dei passi intermedi, si fermano. 

Alcune persone, invece, sono piuttosto brave a ragionare per piccoli passi successivi.

Quando facevo l’università, alcuni miei amici non avevano il denaro per pagarsi le tasse e, così, si trovavano un lavoro temporaneo per finanziare il proprio sogno.

Immagina che uno dei tuoi sogni nel cassetto sia quello di comprare una barca ma il tuo stipendio attuale non te lo consenta: cosa fai?

  • Rinunci;
  • continui a sognare sperando che si realizzi da solo;
  • segmenti l'obiettivo e ti concentri sui modi per mettere da parte il denaro che ti permetta di realizzare il tuo sogno qualche anno dopo?
Se inizi ad accettare l'esistenza del sufficiente, del discreto e del buono così come di tutti quei passi che sono posizionati prima della fine e se riesci ad apprezzare il gusto delle mezze misure, inizierai a vedere maggiori risultati.

Pensa ai tuoi film preferiti.

Ciò che rende “magica” un’avventura è proprio il percorso che l’eroe deve fare, dalla chiamata fino al climax e alla chiusura della storia.

Anche tu sei un eroe: prima di sconfiggere il drago, procurati una spada.

Un abbraccio, Marco.
Ps.

E se ti serve un mentore, guarda che non mordo ;)




0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)