Uno schema che abbatte il tuo stato d'animo

Lo stato d'animo è la condizione psicofisica (sottolineo fisica per un motivo specifico) in cui si trova persona in un determinato momento: spesso è mutevole e questo lo sappiamo tutti e, tuttavia, solo poche persone sono consapevoli di come fanno ad uscire da uno stato positivo e ad accedere ad uno negativo (o viceversa).

Buona parte del mio lavoro consiste nell'aiutare le persone ad organizzare l'esterno e l'interno di se per stabilizzarsi il più possibile verso una condizione di benessere, unità ed efficienza.

Ognuno di noi, a causa degli eventi esterni attua, spesso senza rendersene conto, degli schemi improduttivi che lo portano fuori da questo modo di essere.

Uno di questi schemi è quello di "portare attenzione all'oggetto dell'esperienza piuttosto che all'esperienza stessa" (quando stiamo bene facciamo esattamente il contrario).

Un esempio?

Mario va in bicicletta 3 volte a settimana, è la sua passione, e vive l'esperienza di essere al meglio mentre pratica questo sport.

Un giorno vede un ciclista con una bicicletta nuova, leggerissima, con il telaio in fibra di carbonio e un cambio tecnologicamente avanzato: Mario, dopo una chiacchierata con il suo nuovo amico, decide di acquistarne una simile!

Si reca dal ciclista e scopre, suo malgrado, che l'investimento minimo sarebbe di 3000 €: non potendosela permettere torna a casa, sconsolato.

Da quel momento la sua attenzione inizia a spostarsi dall'esperienza dell'andare in bicicletta alla bicicletta stessa e su cosa gli impedisce di averla.

Mario potrebbe decidere di lavorare di più per poter acquistare l'oggetto che ha idealizzato, riducendo il tempo che ha per per praticare lo sport che ama e finendo peggiorando la situazione fino a farne una tragedia.

In realtà, potrebbe semplicemente interrompere lo schema improduttivo e ricominciare a vivere l'esperienza dell'andare in bicicletta, come ha sempre fatto.

Questo è lo stesso schema che applicano gli sportivi quando soffrono di ansia da prestazione: in allenamento si godono il piacere di fare il proprio sport: l'esperienza. In gara, invece, si concentrano sull'oggetto dell'esperienza: la vittoria, in questo caso.

Il risultato? Peggiorano nettamente la propria performance.

I campioni sono coloro che, in qualunque situazione, puntano all'esperienza.

Pensaci.

Un abbraccio, Marco.

0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)