Dove porti l'attenzione, ottieni risultati

Se devo trovare uno schema comune alla maggior parte delle persone con cui entro in contatto nel mio lavoro di coach, formatore e mentore, è certamente l'abitudine a portare l'attenzione nella direzione sbagliata in rapporto a ciò che vogliono nella loro vita.

Nella filosofia huna c'è una massima che è questa:

"l'energia va dove scorre l'attenzione" 

...che può essere tradotta come:

"dove porti l'attenzione ottieni risultati".

Ma cosa significa canalizzare l'attenzione verso qualcosa?

In questo post: capacità di concentrazione... è la luce

...ho parlato di concentrazione e sono emersi alcuni spunti interessanti: oggi vorrei approfondire.

Portare l'attenzione verso qualcosa significa anche:

1. decidere quello che si vuole, da un punto vista esperienziale, nel miglior stato d'animo possibile.

2. agire in relazione a quello che accade all'esterno, ossia adattandoci alle informazioni che catturiamo con l'ausilio dei sensi ma mantenendoci nel miglior stato d'animo possibile in relazione a quello che vogliamo (e attenzione, non parlo di pensiero positivo: in taluni casi, anche la paura è uno stato d'animo produttivo) e non in reazione a quello che succede, ossia prendendo delle decisioni il cui obiettivo sia quello di allontanarci da uno stato emotivo tensivo, che in reazione, ossia senza alcun controllo da parte nostra, ci sta distraendo da quello che vogliamo.

3. mantenere l'attenzione sulla strada da seguire per il tempo sufficiente, senza distrarci o cambiare strada ad ogni possibile bivio.

4. decidere in funzione di ciò che accade nel mondo reale e non in funzione delle "storie" distraenti che ci vengono raccontate.

5. Tenendo a mente la meta, muoversi con disponibilità variabile senza privilegiare delle strade rispetto a delle altre solo perché le seconde richiedono di uscire dalla propria zona ci comfort (a tal proposito, come fai a sapere se vuoi fare una cosa ma ne hai paura... o se non la vuoi fare semplicemente perché non ti piace? Mi raccomando: non prendiamoci in giro!)



Un abbraccio, Marco.

0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)