Sapere cosa dire: idee per conversare facilmente

non so mai cosa dire
Per esprimere noi stessi la parola è fondamentale così come l'abilità di entrare in relazione con gli altri in modo da portarli nel nostro mondo.

Molti, però, quando sono con le altre persone, "non sanno cosa dire", soprattutto a causa del ruolo che accettano di recitare all'interno del gruppo.

In questo post, però, vorrei darti subito qualche esercizio pratico per superare l'empasse del vuoto dialettico.

Frasi tipiche?

"Quando sono con gli altri non so cosa dire e non riesco a inserirmi nella conversazione: vengo tagliato fuori".

A volte scrivo post approfonditi sulla comunicazione e propongo esercizi, idee e domande ontologiche. In realtà, molto spesso, problematiche semplici come quelle del "sapere cosa dire", rappresentano per molti una vera nemesi.

In questo post vorrei essere veloce e immediato, ma una piccola premessa la devo fare: non sapere cosa dire è ovviamente la conseguenza di qualcos'altro. Forse può sembrare la scoperta dell'acqua calda, ma è bene ricordarselo.

Quindi, sebbene non sia un'amante delle soluzioni preconfezionate e degli elenchi in stile "10 consigli per comunicare meglio", per questa volta faccio un'eccezione ed ecco qualche idea:



1. Impara dalle mongolfiere


Per prima cosa sentiti libero di tacere. 

Se se introverso sei un seduttore nato: non farti prendere dalla fretta.

Quando non hai la minima idea di cosa dire... ascolta e osserva il doppio.

Le persone estroverse non fanno lo sforzo logico di trovare un argomento: parlano di ciò che affiora spontaneamente alla coscienza mentre osservano il mondo (a causa del priming o ancoraggi che attivano cluster neuronali che dir si voglia). 

Se ti sforzi di cercare un argomento, sarà come tirare il freno a mano. 

Liberati della zavorra, proprio come fa una mongolfiera. 

Nota cosa c'è  DAVVERO là fuori, e poi...


2. Gioca a Ping Pong


Quando un pensiero affiora alla coscienza, parla di quello.

Non censurarti.

Sii quello che sei.

Se vedi una mela e ti ricordi di quando, da piccolo, andavi sulle montagne russe a forma di bruco, dillo.

Non ci crederai ma gli altri ripartiranno da lì, approfondendo il tema che tu hai iniziato.

In questo modo sarai tu a dare il via ai nuovi filoni dialettici, guidando la conversazione.


3. Guida tu... anche quando ascolti


Guida le altre persone dove vuoi attraverso le domande.

Se si parla di cavalli e tu sei esperto di gatti, indirizza lì la discussione, e poi inizia a parlare della tua passione.

Come collegare gatti e cavalli, penso sia facile da intuire: sono entrambi animali.

Ma puoi collegare anche "gatti" e "padelle"... prova a pensarci: come potresti fare?

Dai, è facile!

Allenati un po'.

    4. Smettila di essere come si aspettano 


    Se ti annoi, se il gruppo non ti piace, se si parla di argomenti che non ti appassionano, è inutile applicare i concetti di cui sopra: fa una cosa più intelligente, taglia la corda e risparmia energie per le persone che ti interessano realmente. :)

    Non metterti MAI nella condizione di dover dimostrare a te stesso che potresti piacere a chi non sopporti. MAI. MAI. MAI!!

    Se approfondisci anche solo queste 4 idee, c'è abbastanza materiale per far pratica per 6 mesi.

    Se vuoi migliorare, meno, è meglio.



    5. Se non basta... un regalo per te.



    Quanto ti ho appena detto è tanto più efficace tanto più sai chi sei e cosa vuoi.

    Funziona sempre così: offri un suggerimento a 10 persone, alcune riusciranno a metterlo in pratica altri no.

    Perché?

    I motivi sono molti ma uno di questi è relativo al paradigma di pensiero entro la quale la persona opera.

    Se vivi di sensi di colpa e di inferiorità, davanti altri ti bloccherai questi suggerimenti saranno inapplicabili, così come qualsiasi altro.

    Se invece raggiungi l'autenticità, tutto inizierà a funzionare... automaticamente.

    Per questo ho preparato un video per te,  gratuito e di 30 minuti.

    Se vuoi capire meglio chi sei e cosa vuoi... ed iniziare a funzionare "Automaticamente" in quelle situazioni dove attualmente ti inibisci scrivi la tua e-mail nello spazio apposito qui sotto.

    Potrai vedere subito il video.



    Un abbraccio, Marco.

    1 commento:

    So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)