Piacere a tutti (non è un saluto)


Non puoi piacere a tutti. E' tautologico, è un dato di fatto. Siamo portati a credere che il nostro valore dipenda dal numero di persone a cui piacciamo. 

La mia idea è totalmente diversa e si basa su un solo criterio: fra piacere a tutti e piacere solo a chi piace a me, non cambia nulla.


Sai perché? Perché la prima ipotesi è irrealizzabile e nel tentativo di realizzarla o di sperare che si realizzi, iniziamo a snaturarci.

Ci sono persone che letteralmente ci adorano, e persone che letteralmente non ci sopportano.

E i due punti di vista coesistono... e sono entrambi reali.

Siamo abituati a sentirci ok se pensiamo alle persone che ci adorano, e ad arrabbiarci o a criticare chi non ci sopporta.

Ma hai mai provato a considerare le due idee nello stesso momento? (L'immagine di chi ti adora e di quella che non ti sopporta contemporaneamente).

Per noi è difficile considerare gli aspetti negativi e quelli positivi in contemporanea, tendiamo a dividerli e questo ci porta ad un negoziato virtuale con noi stessi:

Valgo Sì!
 Però Mario mi odia... 
....quindi non valgo abbastanza... 
in effetti NO! 
Però, 
...forse è Mario che è uno str...

In realtà è perfettamente normale: non possiamo piacere a tutti.

Perfino quando miglioriamo, alcune persone a cui prima piacevamo iniziano a criticarci, ed è vero anche l'opposto. In un processo di crescita personale, preparati a lasciare qualcuno indietro.

Prima ti ci abitui e lo consideri assolutamente normale e ti liberi di questa necessità concentrandoti su quello che vuoi per te... meglio è.

Ed in definitiva, se tanto non puoi piacere a tutti, è meglio fare quello che ti viene naturale e piacere alle persone che trovano questo tuo modo di essere interessante... o piacere a un sacco di persone solo perché indossiamo una maschera... e trovarci a fingere per anni?

Essere se stessi è sempre e comunque un vantaggio... anche se, a volte, rivelarci un passo alla volta può renderci più interessanti.

Un abbraccio, Marco.

0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)