Dal senso del dovere al senso del volere (e vivere come vuoi)

Cosa significa il senso del dovere
Il senso del dovere, dal punto di vista psicologico, viene definito in molti modi a seconda del modello teorico di riferimento.

In questo articolo mi piacerebbe mettere in luce non solo come un eccessivo senso del dovere possa limitarci ed  incatenare la tua autenticità, la tua unicità e i tuoi talenti allontanando da te il benessere, le relazioni e il successo che desideri...

...ma soprattutto come fare per passare dal senso del dovere a quello del volere... e no: non è egoismo.



Una storia che devo raccontarti...


Molto tempo fa, molto prima di questo blog, molto prima diventare chi sono ora, per un certo periodo di tempo, ho lavorato assiduamente ad un progetto insieme ad altre 3 persone.

Sai, uno di quegli obiettivi che dobbiamo portare a termine perché ce lo siamo imposti.

Perché abbandonare non è nemmeno contemplato.

Una di quelle cose che finiscono per diventare gradualmente sempre più importanti fino a impadronirsi di noi, del nostro tempo e delle nostre energie.

Come molte persone, anche io in questa situazione avevo scritto dentro di me, inconsapevolmente una "storia", un "mito".

Se avessi portato a termine il progetto avrei avuto successo altrimenti sarebbe stato il fallimento più totale.

Riuscendo mi sarei sentito bene e tutto sarebbe andato per il meglio (il che fra l'altro, a livello linguistico, implica che in quel momento non mi sentissi tale), viceversa non avrei potuto perdonarmelo.

L'aspettativa di poter fallire era la benzina, l'energia che mi consentiva di proseguire...

... e che però bruciava dall'interno: dovevo assolutamente evitare le conseguenze di un fallimento e questo mi rendeva ansioso, nervoso, agitato.

Quando portiamo all'esterno di noi la responsabilità del nostro stare bene, e ci dimentichiamo di ciò che vogliamo DAVVERO, la performance ne viene inesorabilmente compromessa.

Come molti anche io ho dovuto toccare il fondo per capire.

Per capire che di quel qualcosa non me ne poteva fregare di meno.

Fino a quel momento non volevo deludere una persona, non volevo sentirmi in colpa, non volevo fallire.

Avevo tolto dall'equazione un'idea fondamentale: non potrai mai a amare a fare al meglio ciò che non vuoi fare.

Ho quindi riportato l'attenzione a cosa volessi davvero ed ho ricominciato a lavorare secondo questa priorità abbandonando un progetto che era sorto dal desiderio di qualcun altro al quale dovevo dimostrare qualcosa.

Il risultato?

Eccomi qui a fare quello che mi pare.


L'erba voglio...


La giornata di molte persone ruota in funzione della parola "devo".

Devo fare la spesa, devo farmi i capelli: devo, devo, devo...

Molte di queste attività, quasi mai davvero indispensabili, diventano per loro un obbligo autoimposto, in un continuo senso di tensione.

Molti trovano incompatibile l'espressione di un desiderio tramite la parola "voglio", con la maturità o la responsabilità.

"L'erba voglio esiste solo in casa del re..." 

Diceva la nonna quando ero piccolo.

Mia nonna aveva ragione su molte cose.

Non su questa però.


"Nonna, allora voglio diventare un re..."


A mia nonna amavo rispondere così (i bambini sono sempre i migliori?.

Oggi so che avevo ragione ed avendo lavorato per migliaia di ore su me stesso e con le persone è emerso che:

  • quando sei te stesso e te ne freghi delle aspettative del resto del mondo la prima cosa che scopri è ciò che vuoi davvero;
  • quando scopri cosa vuoi davvero e lo persegui emergono i tuoi talenti;
  • quando emergono i tuoi talenti raggiungi il successo... non quello stereotipato, il successo che giusto per te.
  • vivendo così incontri, aiuti e ti innamori di persone in linea con questo tuo modo di essere: tutto il mondo ne beneficia.

Sappiamo tutti che, quando facciamo quello che amiamo, nel modo in cui amiamo farlo, riusciamo a generare dentro di noi un profondo stato di benessere, prontezza, creatività e rilassamento e come, questo modo di essere, abbia effetto sulla nostra performance.

Questo è il senso del volere in azione.

Le persone con un eccessivo senso del dovere mettono da parte se stesse, ed iniziano ad incasinarsi la vita spendendo una marea di risorse in qualcosa che li allontana da chi sono veramente.

Ci sarà sempre qualcosa che devi fare per forza.

Ma non sei costretto a sceglierti una vita da schiavo.

Inizia URGENTEMENTE a ridisegnare la tua vita in funzione di cosa vuoi e scoprirai che è possibile mantenere lo stesso livello di ordine e pulizia amplificando il tuo livello di benessere e successo.

Nel processo perdi sempre qualcosa di vecchio e inutile... ma ciò che ti torna è SEMPRE immensamente più grande.

Te lo posso garantire: succede sempre.

Succede per tutti.

Succede anche per chi pensa di non valere nulla.

Succede anche per te.

Inizia a chiederti semplicemente, e insistentemente:


Io cosa voglio? Ed inizia a ricostruire il tuo stile di vita intorno a come sei quando rispondi a questa domanda. 


Aspetta però, questo è solo l'inizio: se vuoi saperne di più, c'è un video di 30 minuti per te... è gratis!

Scrivi la tua e-mail e te lo invio subito: seguimi fra un istante ti faccio scoprire una cosa su di te.


Un abbraccio, Marco.


0 commenti:

Posta un commento

So che esistono eccezioni per ogni cosa che scrivo :)